Luigi Di Maio: “Che la Guardia Costiera Libica spari ad altezza uomo è inaccettabile ma dobbiamo dirci la verità, quelle acque sono pericolose e proibite”. Questo è il commento dell’altro ieri del Ministro degli Esteri per caso Di Maio, in una trasmissione televisiva. Qualche giorno fa, aveva invece dichiarato di aver stabilito buone e proficue relazioni con la Libia. Cosi buone che Il peschereccio (Aliseo) della flotta di Mazara del Vallo, che era impegnato in una battuta al largo delle coste di Bengasi, è stato mitragliato da una motovedetta militare libica. I colpi d’arma da fuoco hanno ferito il comandante, Giuseppe Giacalone. Viste le capacità di questo genio alla Farnesina, non dovremmo certo sorprenderci.

Di staff